Psicologa Psicoterapeuta a Roma

Psicologa Psicoterapeuta a Roma

  • Home
  • Psicoterapeuta Roma Eur
Psicoterapeuta Roma Eur

“La psicoterapia è una pratica terapeutica della psicologia clinica e della psichiatria, ad opera di uno psicoterapeuta (psicologo o medico, adeguatamente specializzato), che si occupa della cura di disturbi psicopatologici di natura ed entità diversa, che vanno dal modesto disadattamento o disagio personale fino alla sintomatologia grave, e che possono manifestarsi in sintomi nevrotici oppure psicotici tali da nuocere al benessere di una persona fino ad ostacolarne lo sviluppo, causando fattiva disabilità nella vita dell'individuo”. (Enciclopedia libera Wikipedia).

La parola “psicoterapia” significa “cura dell’anima” e comprende una serie di terapie realizzate attraverso il colloquio, l’analisi, la relazione, lo scambio e il confronto tra il paziente e il suo terapeuta.

La psicoterapia ad orientamento psicosomatico consiste in un percorso di cura basato sulle teorie junghiane della sincronicità, dell’analogia e dell’individuazione. Questo modello operativo tratta sia le malattie organiche di natura psicosomatica che i disagi esistenziali espressi attraverso ansia, stress, panico, depressione ecc.

I sintomi non rappresentano, secondo questa visione, solo un problema da risolvere, ma costituiscono la via stessa attraverso la quale raccontarsi per lasciare posto ad una soluzione personale e non preconfezionata.

Le chiavi di lettura del sintomo sono le metafore e i simboli, elementi concreti in grado di evocare significati ulteriori più ampi ed astratti che spianano la strada verso la comprensione dei veri bisogni dell’Anima.

I percorsi di psicoterapia hanno una durata variabile, dipendente dalla storia personale e dalla sintomatologia del paziente.

“La vita mi ha sempre fatto pensare a una pianta che vive del suo rizoma: la sua vera vita è invisibile, nascosta nel rizoma. Ciò che appare alla superficie della terra dura solo un’estate e poi appassisce, apparizione effimera. Quando riflettiamo sull’incessante sorgere e decadere della vita e della civiltà, non possiamo sottrarci a un’impressione di assoluta nullità: ma io non ho mai perduto il senso che qualcosa vive e dura oltre questo eterno fluire. Quello che noi vediamo è il fiore, che passa: ma il rizoma perdura. In fondo, le sole vicende della mia vita che mi sembrano degne di essere riferite sono quelle nelle quali il mondo imperituro ha fatto irruzione in questo mondo transeunte. Ecco perché parlo principalmente di esperienze interiori, nelle quali comprendo i miei sogni e le mie immaginazioni. Questi costituiscono parimenti la materia prima della mia attività scientifica: sono stati per me il magma incandescente dal quale nasce, cristallizzandosi, la pietra che deve essere scolpita. Tutti gli altri ricordi di viaggi, di persone, di ambienti che ho frequentati sono impalliditi di fronte a queste vicende interiori”.  (C.G. Jung, “Sogni, ricordi e riflessioni”)

Dr.ssa Caterina Carloni
Psicologo Psicoterapeuta Roma Eur